Scuole di Eish Shaok

Genova

Genova / Italia

Lezioni: tutti i martedì

Ceriale

Ceriale / Italia

Lezioni: tutti i giovedì

Milano

Milano / Italia

Lezioni: tutti i lunedì

Vicenza

Vicenza / Italia

Lezioni: lezioni quindicinali

Bologna

Bologna / Italia

Lezioni: tutti i martedì

Roma

Roma / Italia

Lezioni: lezioni quindicinali

Livorno

Livorno / Italia

Lezioni: lezioni quindicinali

Brema

Brema / Germania

Lezioni: seminario mensile

Bruxelles

Bruxelles / Belgio

Lezioni: seminario mensile

Il credo dell’ Eish Shaok

Sento con tutto il cuore, quindi Credo.
Credo in un mondo migliore e Credo di poterlo vedere, comprendendo profondamente me stesso ed il mio spirito.
Credo di avere la Forza per combattere e l’Amore per guarire.
Credo di poter imparare sempre dai miei Compagni di viaggio in quanto anche in essi vi è il riflesso dell’Universo.
Credo nelle Guide, negli Sheis e nei Maestri come parti di me, che mi donano la Pace e la Saggezza di cui ho bisogno.
Credo di essere il Tutto e che il Tutto sia me.
Saggezza, Compassione, Umiltà e Coraggio: questo è quello in cui Credo. ,,
 
 
Questo è il nostro credo, il nostro codice. Un percorso è una via, una traiettoria lungo il tempo e lo spazio della consapevolezza umana volta alla scoperta ed alla ridefinizione del proprio essere. L’Eish Shaok ci porta ad esplorare le nostre qualità energetiche, a vivere le parti più elevate del nostro essere: lo spirito e l’anima, in modo da comprenderne il legame e le funzioni. Il credo possiamo dividerlo in tre parti: nella prima parte possiamo vedere lo scopo primario dell’ Eish Shaok, ossia portare al grande pubblico insegnamenti  importanti legati all’utilizzo della nostra energia, dalla cura alla difesa da entità negative fino alla conoscenza più profonda di sé.
Nella seconda parte compare un invito all’Iniziato a far affiorare in sé le qualità essenziali necessarie per progredire nel percorso:
– la forza interiore con la quale superare gli ostacoli e le sfide che la vita ci pone a fronteggiare.
– l’ amore per noi stessi in primis, con il quale possiamo fare scelte nella vita che non operino a nostro detrimento.
– l’ apertura del nostro essere a consigli ed alle direttive di chi ha già percorso parte del percorso.
 La terza parte può essere compresa pienamente quando si sviluppa un rapporto più profondo con il nostro spirito e la nostra anima, in quanto qualità come la Saggezza ( la capacità di muoversi nella vita con intelligenza), la Compassione ( la capacita di vedere la vita a partire da un prospettiva di unicità e bellezza, anziche di giudizio duale), l’Umiltà ( la compresione del proprio ruolo in relazione alle forze superiore) ed il Coraggio ( la capacità di operare scelte in coerenza con la nostrra natura profonda, discostandoci dalla mera sopravvivenza), sono attributi che appartengono alle parti più elevate del nostro essere che ogni iniziato dovrebbe aspirare a risvegliare.
Infine ecco un modo per utilizzare il Credo in una maniera coerente alla propria evoluzione personale: un modo per risvegliare le parti più nobili del nostro essere era ed è la preghiera. Come preghiera non ci riferiamo alla ripetizione di liturgie complesse per accordarci favori da parte dei piani alti, ma come mezzo per far si che le parole dai noi pronunciate trovino una risonanza all’interno di noi stessi. Leggere o recitare il Credo, sentendo al contempo dentro di noi le emozioni da questo destate, rappresenta un incentivo ed un ottimo combustibile per la nostra evoluzione personale e per la nostra crescita.
David Simurgh
David Simurgh

Responsabile europeo per la "Eish Shaok International Association". Si occupa di diffondere i principi del risveglio spirituale attraverso la sua attività di Maestro, conferenziere e scrittore. Ad oggi è autore dei tre primi libri sul percorso Eish Shaok: " Vi parlerò di loro I- In Principio", "Vi parlerò di loro II- Nella Dimora Celeste" e " Al di là di te stesso". I libri sono ordinabili qui: ilgiardinodeilibri.it.

Articles: 341

One comment

  1. Che credo meraviglioso ! Allora esiste e …non solo dentro di me . Allora non è Utopia

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *