Home Nella Dimora Celeste – Un libro per tornare a Casa

Nella Dimora Celeste – Un libro per tornare a Casa

“La caduta dall’alto è la prima sensazione che si avverte quando si arriva sulla Terra. Voci distanti riecheggiano pesanti dentro la tua coscienza e piegano la forza anche dei più coraggiosi. In te sorgono progetti molto chiari, ma tu non riesci che a pensare agli altri. Ognuno di loro ha fatto d’altronde questo percorso prima di te. E ti chiedi: a me cosa attende? Sei in un luogo che fatichi a chiamare Casa, ma che sai anche essere la tua prova. Forse quella più grande. Un luogo che anche i migliori tra noi temono di guardare.”

Quello che desidero raccontare tra le pagine di ‘Nella Dimora Celeste’ è talmente straordinario che sento la necessità di preparare il campo prima del suo arrivo. Perché nulla di ciò che vi è contenuto appartiene all’orizzonte visibile con gli occhi, al paradigma condivisibile dalle menti. Ti dico subito, che ciò che davvero accadde, in alcune parti di questo mio libro non l’ho potuto narrare. Sarebbe stato impossibile da descrivere con una pela dimora celeste. eish shaoknna spronata a muoversi dalla ragione. Come ogni parola usata per descrivere  la realtà spirituale non può che disegnarne la forma, ma non palesarne il contenuto, anche qui ci si serve di un quadro che potrà soltanto tratteggiare quell’Universo di meraviglie che vive là fuori.  Le immagini che ho dovuto usare per spiegare cosa è accaduto fra me e i Maestri differiscono di molto dalla natura dei luoghi che vogliono descrivere, pur tuttavia, analogicamente, li rappresentano fedelmente. Ecco cosa ho potuto fare io nel riportare in questo mio libro gli incontri avvenuti fra me e i Maestri nella Dimora Celeste, nei mondi astrali.

Gli Annali dell’Akasha dove è contenuta la conoscenza di tutti gli Universi, la Stanza dell’Anima: la più alta tra le Dimensioni, il Consiglio degli Anziani Maestri che vegliano sulla Terra sono solo alcune delle molte meravigliose mete che ha toccato il mio viaggio. Spinto da una vocazione che non potei fare a meno di seguire, come molti tra coloro che si trovano oggi a camminare sulla Terra ricercandone il senso, ascoltando quella chiamata a tornare.

“Se hai percepito la sua chiamata significa che sei finalmente pronto, e anche che non hai altra scelta: devi risponderle. Certamente all’inizio proverai a non farlo, ma è inevitabile che sia lei a vincere, non puoi resisterle, presto ti stancherai. In sua presenza ogni respiro diventerà allora una forma di pura devozione, di profonda gioia, di totale asservimento a un Te più grande.”

Spiriti Guida, Sciamani Lakota, gli Antichi Re Sacerdoti..Questo libro non si limita a rendere pubblica l’antica tradizione Eish Shaok, esporre una filosofia o descrivere esercizi e consigli per la propria trasformazione interiore, ma si rivolge direttamente a spiriti in grado di comprendere l’Esistenza e di lasciare emergere la loro vera natura.

Per fare un esempio, le Dimensioni in cui avevano luogo gli incontri erano altro rispetto a questo Universo: realtà vibratorie in cui ogni estensione indefinita a partire da un punto, in qualunque direzione, ritorna sempre a questo punto di partenza ( se vuoi leggerne di più clicca qui). E, sempre per fare un esempio, il tempo della durata dei nostri incontri era costantemente uguale ad Eterno, né di più né di meno. Tanto che io stesso ci impiegai mesi e anni per tradurre ciò che ascoltai e imparai, e per riuscirci dovetti fare appello a tutta la mia energia.dimora celeste

Gli spiriti a cui mi rivolgo, quindi, devono essere spiriti stra-ordinari. Uomini e donne già presenti sul pianeta e, magari qui per l’ennesima incarnazione, ma disorientati: si sentono fuori posto, limitati da un labirinto di paure. Incapaci di ritrovare la loro missione e il loro cuore. ” La forza di questa esperienza sulla Terra è così attrattiva che miliardi di noi sono costantemente chiamati a parteciparvi per innumerevoli incarnazioni. Accade però loro qualcosa di inaspettato, come all’agile cervo quando si avvicina affamato e incauto all’esca dei cacciatori per scoprirsi poi brutalmente intrappolato. Non in molti sanno infatti che l’energia dello spirito tende a uniformarsi ai sistemi in cui si immerge. Egli sceglie di incarnarsi sulla Terra e, prima che se ne accorga, ne viene rapito. Si crea un profondo collegamento con questo mondo, un vincolo, una vera e propria ancóra che gli impedisce di uscire completamente dal pianeta nelle vite a venire. Tornerà e ritornerà risucchiato dalla sua gravità e lascerà nei geni dei corpi che abita la memoria del suo dolore..Se ti guardi intorno, laggiù, capirai bene di cosa parlo. Vedrai che la maggioranza degli spiriti vorrebbe fuggire, e non comprende il perché ha scelto per l’ennesima volta la vita umana. Percepisce una profonda contraddizione animarsi nel sottofondo della sua esperienza terrestre.”

Uomini e donne che è il momento di cercare, riunire, sottrarre all’edu-castrazione e ri-educare, come spiriti che vivono un’esperienza umana e non essere umani che ne tentano una spirituale. Va portata loro una visione di Libertà, di Coscienza e Ricchezza. Oltre quella paura di vivere e quell’identificazione con un ruolo sociale che li ha imprigionati fino ad oggi. Pronti al cambiamento..

“..è necessario che ognuno di noi arrivi ad indossare le proprie specifiche vesti e a concludere ogni altro ruolo precedente. Non è solo per te che lo fai, ma per tutti gli Universi.. Si tratta di una forza che ti conduce a sapere che quella determinata posizione ormai esula dalla persona che sei. Non preoccuparti di ciò che è stato, vive in te trasformato. Se tu lo portassi avanti continuerebbe a parlarti di chi eri fino a poco fa. Il suo dovere con te lo ha già concluso, dagli modo di passare ad altri. Fai scorrere. Riordina la tua casa, riempila ora della persona in cui vivi. Scrivici: ’Devo tutto al cambiamento’.” Nella Dimora Celeste- David Simurgh

Per questi motivi ‘Nella Dimora Celeste’ non potrà che rivolgersi a coloro che sono pronti per ricordare, per vedere quelle pagine come ponti tra la Verità che gli è dentro e la loro persona. Perchè come mi disse il Maestro (Haidehoi) M. : “E’ questo l’unico vero modo per ascoltare: divenire un’unica cosa con chi parla.”. E attraverso questo libro parlerà l’Anima della Vita.

 

..da fine Novembre in libreria, sul Giardino dei Libri e nelle nostre scuole.

 

Un abbraccio

Author: David Simurgh

David Simurgh

Responsabile europeo per la “Eish Shaok International Association”. Si occupa di diffondere i principi del risveglio spirituale attraverso la sua attività di Maestro, conferenziere e scrittore. Ad oggi è autore dei tre primi libri sul percorso Eish Shaok: ” Vi parlerò di loro I- In Principio”, “Vi parlerò di loro II- Nella Dimora Celeste” e ” Al di là di te stesso”. I libri sono ordinabili qui: http://www.ilgiardinodeilibri.it/autori/_haidehoi-david-simurgh.php

One Comment

  1. Che meravigliosa descrizione dei sentieri dello spirito. Wow si è vero.. noi cerchiamo la spiritualità come esseri umani ma in realtà… dovremmo vivere l’umanità come esseri divini. Grazie

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *