Home I dieci gradi del percorso

I dieci gradi del percorso

Maglie Eish Shaok (2)

Maglie Eish Shaok corrispondenti ai primi gradi bianchi e a quelli superiori neri

La sinergia tra le parti viene costruita attraverso dieci gradi ai quali si accede in seguito all’apprendimento di un certo tipo di tecniche ed al raggiungimento di importanti consapevolezze. Nella Tradizione dell’Eish Shaok non sono considerate attivazioni o aperture di canali per il passaggio di livello. Il cambiamento esterno riflette e deriva solo dalla maturazione interna.

I gradi garantiscono, come in ogni antico percorso, che coloro che hanno più esperienza si avvicinino nei tempi giusti all’insegnamento, aiutando e consigliando coloro che hanno iniziato più tardi.

Di seguito i dieci gradi dal più basso al più alto:

Allievo

Novizio

Custode

Fonte

Maschera

Iniziato

Protettore

Guida

Sheis

Maestro (Haidehoi)

L’Allievo è colui che inizia il percorso ed apprende nelle prime lezioni e nei primi mesi gli esercizi con i quali muovere e sentire le proprie energie ed il proprio sistema interno (chakra e meridiani), accompagnando a questo lavoro quello della crescita parallela di conoscenza delle energie del mondo esterno e degli elementi naturali.

Con l’acquisizione del secondo e del terzo grado di Novizio e Custode si approfondiscono i temi della centratura (rapporto con emozioni e pensieri), del legame con il mondo e le sue energie e degli altri argomenti basilari per un buon praticante.

Con il quarto grado Fonte si conclude la parte relativa alle fondamenta dell’Eish Shaok.

Con l’acquisizione del quinto grado Maschera si inizia a lavorare oltre che con le tecniche già studiate anche con quelle legate allo spostamento del centro di consapevolezza e si diviene così coscienti dell’identificazione con la parte umana, sola punta dell’iceberg del proprio Sè (la Maschera appunto).

La maturità sviluppata dal quinto grado porta alla decisione di iniziare un nuovo tipo di ricerca di sé ancora più profonda; da questo processo si acquisisce il sesto grado Iniziato e il settimo Protettore. Da qui in poi prende il via il lavoro con il viaggio astrale e quello con le vite precedenti.

Il lavoro sulla parte più profonda di Sè, l’Anima, ha inizio con l’ottavo grado Guida. Questo grado rappresenta una grande svolta nella quale si diventa punto di riferimento per i gradi inferiori e si indica loro la strada della comprensione di sé.

Il penultimo grado, quello dello Sheis, viene raggiunto alla fine del programma dell’Eish Shaok. Lo Sheis, il cui nome significa  nella lingua eishaoka ‘fratello’, ha il compito di seguire il Maestro e di sostituirlo nelle lezioni nel caso in cui quest’ultimo non possa tenerle. Lo Sheis si differenzia dal Maestro per la sua inesperienza nell’insegnamento e nell’avere ancora bisogno di apprendere da questo le modalità e le dinamiche di crescita degli allievi, insieme con lo studio dei processi di gonfiamento e sgonfiamento dell’ego lungo tutto il percorso. Dopo l’acquisizione di queste ultime conoscenze e una lunga osservanza di lezioni ed esami, lo Sheis conclude il suo apprendistato approdando all’ultimo grado, quello del Maestro, tramite una lezione tenuta davanti a tutti i Maestri dell’Eish Shaok.

Il decimo grado Haidehoi permette di insegnare il percorso a nuovi allievi e di scegliere per questi tempi e modalità per il passaggio di grado. Il Maestro ha inoltre il compito di incarnare i principi ed i valori dell’Eish Shaok, impegnandosi a garantire la crescita di coloro che lo praticano e la diffusione del percorso stesso lungo tutta la propria vita.