Blog

I quattro elementi e il nostro spirito

Nello scorso post abbiamo parlato del legame che ci unisce con la Terra, la nostra Dimensione e le altre. L’ aura di ognuno di noi e di ogni animale, pianta e cosa è attraversata e condizionata costantemente dalle energie esterne, al punto che si parla di cambi di vibrazione delle Dimensioni per modificare il percorso e la maturità di chi in queste abita. In questo post approfondiamo il legame tra noi e gli elementi naturali: aria, acqua, terra e fuoco, guardando a questi sia dal punto di vista simbolico che poi da quello pratico, con gli esercizi collegati.
Partiamo da ciò che li accomuna tra loro e con noi: l’energia. Gli elementi rappresentano quattro degli stati energetici principali: lo scorrimento (lo avrete provato col caricamento e visto nei canali di energie universali), l’ascesi ( movimento verso ciò che sta più in alto ed è più puro, tipico del nostro istinto spirituale ), la calma (l’avrete vista nelle energie della Terra e nel cielo quando il tempo è bello) e la purezza (caratteristica prima dell’energia che tutto pervade, di tutti gli elementi e del nostro spirito, la sentirete nei viaggi astrali in alcune dimensioni). Non soltanto gli elementi indicano quindi stati energetici, ma vere e proprie caratteristiche tipiche anche del nostro spirito. Affrontiamo ora brevemente elemento per elemento con caratteristiche e attribuzioni, facendo riferimento anche agli antichi spiriti legati ad ognuno di questi.

Fuoco

Legato all’elemento Aria sia perchè questo lo alimenta infondendogli la sua forza, sia perchè entrambi elementi leggeri con caratteristica di ascesi, il suo simbolo in Occidente è il triangolo con la punta verso l’alto. E’ notoriamente difficile entrare in sintonia energetica con il Fuoco, ma questo è senza dubbio un elemento di grande fascino, forza e mistero. Secondo la tavola delle corrispondenze è legato al colore rosso e a quello giallo oro, ai segni di Ariete, Leone e Sagittario, al punto cardinale Sud e allo spirito elementale della Salamandra. Quest’ultima ha un energia molto forte e viene nella tradizione invocata per infondere coraggio. Come il Fuoco è però anch’essa pericolosa e poco propensa al lavoro con altri spiriti. Questo elemento e, come vedremo, anche tutti gli altri, è di solito accomunato a caratteristiche umane : vi sono da una parte la creatività e l’entusiasmo e dall’altra l’arroganza, l’ irritabilità e la gelosia.

Aria

L’aria ha in Occidente come simbolo il triangolo con la punta rivolta verso l’alto e una piccola barra che lo attraversa (indica questo l’unione tra il triangolo del fuoco e la base di quello dell’acqua).E’ forse l’elemento con cui più siamo abituati ad avere a che fare energeticamente ed anche il più semplice con cui entrare in sintonia. Secondo la tavola delle corrispondenze l’aria è legata ai simboli Bilancia, Gemelli e Acquario, al colore giallo, al punto cardinale est e agli spiriti elementali chiamati Silfidi e Villi. Andando oltre alle molte leggende su questi spiriti, essi presentano senza dubbio le caratteristiche del loro elemento: evanescenza, mistero e mutevolezza. Possono essere dolci alleati come potenti nemici e richiedono come ogni altro spirito grande rispetto per chi li avvicina. Questo elemento è accomunato all’ispirazione, alle idee e alla meditazione.

Acqua



Elemento che genera la vita e che la mantiene forse più di ogni altro, l’ acqua ha in Occidente come simbolo il triangolo con la punta rivolta verso il basso. E’ insieme alla Terra un elemento pesante ed è quindi rappresentante non dell’ascesi quanto dello scorrimento e della calma. E’ legata ai Pesci, al Cancro e allo Scorpione, al colore blu, al punto cardinale Ovest e agli spiriti elementali chiamati Ondine o Ninfee. Come per tutti gli altri di cui abbiamo parlato, anche le Ondine possono aiutare chi le chiama a sè o diventare pericolose. E’ un elemento accomunato alle emozioni ed alla loro forza e violenza.
 

Terra

La terra ha come simbolo il triangolo con la punta verso il basso e una barra che lo attraversa ( unione tra Acqua e la base del Fuoco). Come abbiamo detto a proposito dell’ Acqua è anche questo un elemento pesante ed è caratterizzato dalla calma. E’ legato nelle corrispondenze al Toro, alla Vergine e al Capricorno, ai colore verde, marrone e nero, al Nord e agli spiriti elementali chiamati Gnomi e Driadi, profondi conoscitori delle profondità e dei segreti della Terra i primi e spiriti legati agli alberi in cui vivono e di cui sono custodi le seconde. Viene accomunata  alla pazienza ed alla sicurezza di sè, ma anche alla pigrizia e alla nostalgia.  
 
 

Esercizio per prendere confidenza con l’energia degli elementi

Gli esercizi, presenti nell’ Eish Shaok, per lavorare con gli elementi sono tanti e spesso si basano sulle caratteristiche che sopra vi abbiamo descritto. Questo primo esercizio ha lo scopo di darvi la possibilità di entrare in sintonia con gli elementi e le loro energie e di approfondire quella consapevolezza di unione con il Tutto che già avete provato guardando le energie universali.

  • Cercate un luogo tranquillo e silenzioso dove l’ elemento con cui volete avere a che fare sia presente. Se si tratta di acqua immergetevi, se di aria mettetevi alla mercè delle raffiche, se di fuoco guardatelo e percepitene il calore con le mani e se di terra appoggiateci le mani sopra o dentro e magari sdraiatevi su di questa
  • Concentratevi sullo scorrere della vostra energia in ogni punto del corpo, soprattutto nelle mani dove avrete maggiore sensibilità
  • Pensate all’ energia che scorre nell’ elemento con cui state lavorando e al fatto che questa stia continuamente sfiorando la vostra aura
  • Sarete dopo poco presi dall’istinto e dal legame che avete creato, non abbiate paura e lasciatevi andare, scoprirete di essere confusi su chi tra voi e l’elemento sceglie dove muoversi o con che forza farlo e questa sensazione una volta provata non vi lascerà più per tutta la durata del vostro cammino
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *