Blog

Serena Gemellaro

L’Eish Shaok è entrato nella mia vita come una raffica di vento che ti porta via l’ombrello nel bel mezzo di un acquazzone lasciandoti disorientato, sospeso tra la voglia di imprecare mentre cerchi un riparo e quella di chiudere gli occhi e lasciarti travolgere… è così che spesso mi sento durante le nostre lezioni. La saggezza della tradizione, gli esercizi e il lavoro sulla maschera mi stanno insegnando a semplificare, limitare il giudizio, scoprire negli altri e nella realtà circostante parti di me ancora inesplorate, mi aiutano a trovare la forza e l’energia necessaria ad andare avanti nel percorso. Non so se in questa esistenza riuscirò a ricordarmi di me e ad esprimere il mio pieno potenziale: so solo che provarci mi fa sentire finalmente viva.